domenica 19 luglio 2009

Quarantennale dello sbarco sulla Luna: meno complottismo nei media?

In questi giorni anche la TV e i giornali italiani ricordano con numerose iniziative il 40° anniversario dello sbarco umano sulla Luna. Lo spazio dedicato alle tesi complottiste di chi nega gli allunaggi, però, sembra minore di quanto mi aspettassi. Ci sono stati alcuni interventi complottisti, ma non più del consueto rumore di fondo.

È una mia impressione? I media stanno cambiando atteggiamento? Oppure è solo una strategia opportunista basata sulla consapevolezza che le trattazioni non complottiste possano vendere meglio in questo periodo di celebrazioni?

1 commento:

  1. Non saprei, ma vedremo di fare i conti alla fine.
    Per il momento la cosa importante è che se ne parli, e certamente, che se ne parli bene, di spazio.
    Se invece vogliamo discutere di come la carta stampata e i siti dei principali quotidiani hanno trattato l'argomento, tralasciando le note penne più esperte, meglio non farlo. Dovrei ricorrere al turpiloquio :)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.