martedì 22 marzo 2011

Per avere un buon insegnante ci vuole anche un buon allievo

Agli insegnanti di ogni ordine e grado, dai maestri della scuola elementare ai professori universitari, viene spesso rimproverato di non riuscire a interessare gli allievi alle discipline scientifiche, di non renderle affascinanti come meriterebbero o di essere noiosi. È possibile, anche perché diventare buoni insegnanti non è facile e non si improvvisa.

Ma gli alunni non hanno alcuna responsabilità o dovere nel processo di apprendimento? Gli insegnanti devono farsi carico di tutto?

1 commento:

  1. Micol di Almaz12 giugno 2012 13:19

    Questo post mi sta facendo riflettere molto, sia in senso autocritico, sia sui miei ragazzi.
    Insegno alle medie dal 2000 e sono stata in diverse scuole, da quelle in periferia mai come quella del quartiere degli Olmi o in fondo a viale Corsica a quelle più centrali come Tiepolo o la mia sede attuale in via Pisacane.Ho incontrato diverse realtà rispetto a provenienza sociale, problemi familiari di ogni tipo, disturbi dell'apprendimento, problemi di salute gravi. Ho lavorato con colleghi più o meno motivati, più o meno esperti, ma ognuno col suo stile unico. Ho cercato di imparare sempre da tutte queste situazioni. Ecco, penso proprio che ci voglia anche un buon allievo per essere un buon insegnante. Un buon allievo è quello che ha voglia di imparare, che ti fa domande a cui non sai rispondere, che non si ferma alla superficie delle proposte didattiche.
    Ragazzi così danno la carica e impediscono di assopirsi nel proprio ruolo. Diventa un circolo virtuoso in cui entrambi si cresce.
    (Poi ci sono i refrattari..)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.