venerdì 29 ottobre 2010

I vantaggi divulgativi degli osservatori astronomici storici

Nel numero di ottobre 2010 di CAP Journal è stato pubblicato l'articolo Value of Vintage Observatories and Historic Telescopes in Communicating Astronomy With the Public di Trudy E. Bell. L'articolo illustra i vantaggi unici degli osservatori astronomici e dei telescopi storici nella divulgazione scientifica:
  • la bellezza degli strumenti, progettati per un uso manuale, umanizza l'astronomia e gli astronomi
  • offrono un'esperienza personale e diretta con l'universo perché ottimizzati per l'osservazione visuale
  • i cerchi e gli ingranaggi chiaramente visibili rendono concreti i concetti astronomici di base
  • le dimensioni creano stupore e ammirazione
  • suscitano la consapevolezza storica che le osservazioni astronomiche sono parte del patrimonio culturale
  • dimostrano che l'utilità di uno strumento dipende dalla cura nella costruzione e dalla manutenzione, non dall'età
  • possono essere ancora utili per la ricerca scientifica

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.