lunedì 1 novembre 2010

Feste private nei luoghi scientifici: frivolezze o divulgazione?

Aumentano le richieste di organizzare compleanni, matrimoni e altre feste private in musei scientifici, planetari e osservatori astronomici.

Alcuni istituti concedono questa possibilità per avvicinare la comunità locale ai luoghi scientifici, fare divulgazione in contesti informali e avere ulteriori fonti di finanziamento. Altri invece la negano ritenendo che simili iniziative sviliscano.il ruolo culturale degli istituti.

Che ne pensi?

3 commenti:

  1. Capita di organizzare serate per compleanni/aniversari all'osservatorio.
    Personalmente non credo che attività di questo tipo svalutino le attività che le portano avanti. La chiave come sempre è fare le cose in maniera professionale.
    Di certo riempiere di palloncini, patatine ed altri snack un'osservatorio/museo/planetario potrebbe non essere una buona idea.

    Per quanto ci riguarda nell'accogliere un gruppo di privati o una coppia, che festeggi un particolare evento o meno, il nostro programma delle attività non cambia. (Certo quando c'è solo una coppia e i due non sono particolarmente attivi può essere un po' tragica... per la guida..)
    Al più quando è possibile viene fatta osservare una stella la cui distanza in anni luce corrisponde all'età del festeggiato.
    http://outreach.jach.hawaii.edu/birthstars/

    Insomma molto meglio che comprare una stella :-)

    RispondiElimina
  2. Beh.. si presume che, se certe persone vogliono organizzare questi eventi in tali luoghi (osservatori, planetari..), ci sia comunque almeno un po' di interesse scientifico da parte loro. Quindi, non penso che ciò svilisca il ruolo culturale di tali istituti.
    Certo, sono d'accordo con Nicolò sul fatto che disseminare palloncini e quant'altro in questi luoghi non sia proprio il massimo.. :-] Magari con una buona organizzazione logistica (e non solo logistica) si possono evitare situazioni "spiacevoli".

    RispondiElimina
  3. Vedendo il tasso alcoolico di alcuni matrimoni, io propenderei a tenere alla larga gli invitati da inestimabili oggetti da museo.... :)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.