lunedì 25 gennaio 2010

La passione può raccontare la scienza quando manca il fascino dell'avventura

Beth Beck, NASA Space Operations Outreach Manager, riferisce un commento stimolante ricevuto alla conferenza ScienceOnline2010:
One question at the end of our panel stuck with me. One geneticist commented that missions we shared in our panel — to space and deep sea — engaged the audience through the drama of adventure. She expressed frustration that her genetics field held less pazazz.
Secondo Beck, quando nel lavoro di ricerca manca il coinvolgimento che l'esplorazione e il senso dell'avventura danno al pubblico, si può comunicare efficacemente concentrandosi su ciò che appassiona, e suggerisce come trovarlo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.