giovedì 26 giugno 2008

Come una campagna di comunicazione NASA ha raggiunto 1 milione di persone in 2 mesi

Oltre un milione di persone hanno aderito alla campagna per mandare il proprio nome sulla Luna con la sonda spaziale Lunar Reconnaissance Orbiter (LRO), che la NASA lancerà alla fine del 2008. In meno di due mesi, fra maggio e giugno 2008, utenti in tutto il mondo hanno partecipato via web a questa iniziativa per coinvolgere il pubblico nell'esplorazione spaziale.

Come ha raggiunto la NASA questo risultato? Non con una campagna di comunicazione tradizionale, ma con strumenti web 2.0 che i blogger e altri utenti usano abitualmente per promuovere iniziative e siti: una combinazione di social media.

Nel comunicato stampa NASA che annuncia il milione di nomi raccolti, Stephanie Stockman, responsabile del team Education and Public Outreach di LRO, riassume così la strategia:
“The outreach team has been using social media and web 2.0 for the past year, and when it was time to send your name to the moon, I promoted it on my personal blog and Twitter account,” Stockman said. “Send your name also was set up as group on Facebook, and video was posted on YouTube.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.