mercoledì 13 maggio 2009

Un telescopio galileiano nello spazio insieme a Hubble: un buco nero informativo?

Sembra che la missione Shuttle STS-125 di riparazione del telescopio spaziale Hubble, lanciata l'11 maggio 2009, abbia portato nello spazio una replica di un cannocchiale di Galileo. Un'iniziativa di grande valore simbolico nell'Anno Internazionale dell'Astronomia 2009, organizzata dal Museo Nazionale di Storia della Scienza di Firenze e dalla NASA, di cui non ha parlato nessuno.

L'unico riferimento è una notizia d'agenzia che mi è stata segnalata dall'amico Andrea Bernagozzi. Non ho trovato altre informazioni sui siti del museo di Firenze, della NASA, dell'Unione Astronomica Internazionale e dell'Istituto Nazionale di Astrofisica, che coordinano a livello internazionale e locale le celebrazioni per il 2009. Sembra che non ci siano altre tracce sul web.

C'è una inspiegabile mancanza di comunicazione su un progetto di celebrazione scientifica così importante sostenuto da istituzioni prestigiose. Ci sono altre notizie, conferme o dettagli?

Avevo sentito voci sull'iniziativa nell'estate 2008, quando mi informavo per il mio progetto di mandare sulla Luna un oggetto di Galileo. Non ne avevo però riparlato pensando che fosse soggetta a un embargo stampa.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.