giovedì 24 gennaio 2008

ResearchBlogging.org: un aggregatore di blog post sulla ricerca peer-review

ResearchBlogging.org è un nuovo sito web che indicizza e raccoglie blog post che discutono lavori di ricerca scientifica pubblicati con criteri di peer review (segnalato dal blog Cognitive Daily). I post devono soddisfare una serie di requisiti di qualità tipici della ricerca accademica.

3 commenti:

  1. Ho avviato le pratiche per attivare un account, nell'ottica di un piano generale per convertire il mio blog da "monologo" ad una sorta di "nano-self-publishing" scientifico, ma.. indovina un po'? L'italiano non è accettato.
    Mi chiedono di postare in inglese (oltre ovviamente a rispettare gli altri requisiti): mi piacerebbe, ma dovrei rinunciare ad uno degli scopi per cui tengo il sito, cioè divulgare il tema della realtà virtuale e delle sue applicazioni anche in Italia...
    Peccato, un'altra possibilità persa.

    RispondiElimina
  2. mcantamesse: hai provato a fare presente questa limitazione allo staff? Ti segnalo il blog del progetto ResearchBlogging.org.

    RispondiElimina
  3. Ciao.
    Si, mi ha scritto Dave Munger, dello staff. Il problema è garantire il peer reviewing, visto che non hanno ancora una base abbastanza ampia di partecipanti italiani...

    Come dice lui:
    "What you can do in the meantime is see if you can generate some interest among other bloggers in your language -- it's important to get a critical mass of bloggers in a given language before we bring a new language online. We need a community of bloggers in each language to ensure that the blogging meets our guidelines. "
    E direi che questa è proprio una questione di divulgazione! :-)

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.