domenica 13 aprile 2008

Aumentano gli investimenti per lo spazio ma la divulgazione dello spazio è trascurata

Nel 2007 gli investimenti pubblici e privati per le attività spaziali sono cresciuti in tutto il mondo dell'11% rispetto all'anno precedente, nonostante le incertezze dell'economia mondiale. Lo ha annunciato The Space Report 2008 di Space Foundation (segnalato dall'amico Mauro Arpino). Secondo Elliot G. Pulham, presidente di Space Foundation:
"The Space Report 2008" and the Space Foundation Index clearly illustrate that, in a business climate full of uncertainty and cutbacks, all sectors of space continue to grow and provide value to the global economy.
La crescita del settore non sembra accompagnata da un corrispondente impegno nella comunicazione e divulgazione dello spazio. Non ci si può aspettare molto dai media tradizionali, la cui attenzione per la scienza e la tecnologia diminuisce.

Perfino l'amministratore della NASA Michael Griffin considera le iniziative educative una distrazione, una sottrazione di risorse a progetti più importanti. Pamela Gay del blog Star Stryder riferisce una dichiarazione di Griffin:
Let me remind you that NASA is not the department of education. NASA spends $15 million each year on education - that's enough money for one more discovery mission, and we can't do that mission because of the education we do.
Allora chi deve parlare dell'esplorazione e dello sfruttamento dello spazio? Con quali risorse? Chi giustifica ai contribuenti le spese sostenute? Chi motiva i giovani a intraprendere carriere nel settore spaziale e contribuire alla ricchezza del proprio paese?

4 commenti:

  1. Mi associo! E' fondamentale (dico una banalità, lo sò!) diffondere l'informazione per far crescere una cultura "spacefaring", tale da generare entusiamo, consensi ed indirizzare gli sforzi della comunità intera. Come fare? La mia domanda è: come possiamo noi "space-entusiastic" dare una mano?

    RispondiElimina
  2. Sergio: i nuovi media stanno dando agli appassionati di spazio nuove opportunità per contribuire a informare e divulgare.

    RispondiElimina
  3. Forse un pò o.t., ma nemmeno poi tanto. Volevo segnalarti questa notizia

    http://www.lcsun-news.com/news/ci_9019651

    mi sembra molto significativa.
    Appena troverò il tempo la segnalerò nel mio blog. Ciao

    RispondiElimina
  4. Sergio: evidentemente la comunità locale confida nelle potenzialità economiche di questa infrastruttura tecnologica.

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.