martedì 29 aprile 2008

Le regole astratte più efficaci degli esempi nell'insegnamento della matematica

Secondo uno studio di Jennifer Kaminski della Ohio State University sulla didattica della matematica nella fascia d'età universitaria, gli studenti ai quali viene insegnata attraverso esempi concreti hanno maggiore difficoltà a generalizzarli ad altre situazioni di quelli a cui si insegnano regole astratte e notazioni simboliche (segnalato dal blog Not Exactly Rocket Science).

Sarebbe interessante sapere se questo risultato, inaspettato e controintuitivo, abbia implicazioni anche per la divulgazione scientifica. Nel caso della divulgazione, in cui i contatti con il pubblico sono generalmente più brevi e occasionali, mi aspetterei una maggiore efficacia degli esempi.

Un risultato da confermare e approfondire.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.