martedì 15 aprile 2008

Le origini della comunicazione pubblica NASA raccontate dai protagonisti

Il libro Apollo Moon Missions - The Unsung HeroesSe ti occupi di divulgazione dell'esplorazione spaziale ti consiglio il libro Apollo Moon Missions - The Unsung Heroes di Billy Watkins. Ingegneri, tecnici, manager e altri protagonisti poco conosciuti del programma Apollo raccontano le missioni lunari attraverso il loro contributo personale.

Te lo consiglio per due ragioni. La prima è che alcuni di loro sono stati i principali protagonisti delle origini della comunicazione pubblica NASA:
  • Richard Underwood - responsabile delle riprese fotografiche Apollo
  • Julian Scheer - responsabile delle pubbliche relazioni NASA (il mio eroe; appena insediato licenziò il predecessore che limitava la distribuzione dei press kit: "I fired him on the spot")
  • Joseph Laitin - suggerì la lettura della Genesi fatta dall'equipaggio di Apollo 8 in diretta TV dalla Luna
  • Jack King - il commentatore NASA dei lanci Apollo
Te lo consiglio anche perché è un'idea originale per parlare di temi scientifici ampiamente trattati, su cui è difficile dire qualcosa di nuovo o affrontarli da un angolo diverso: dare voce a protagonisti poco noti che raccontano per la prima volta storie inedite. Sono più facili da avvicinare e più disponibili dei grandi nomi di un settore scientifico.

Foto: la copertina del libro Apollo Moon Missions - The Unsung Heroes di Billy Watkins (foto di Paolo Amoroso)

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.