martedì 18 dicembre 2007

Diffusione pubblica di foto dalle sonde spaziali: un'insolita apertura

Ecco una dichiarazione di un autorevole dirigente di un programma di esplorazione spaziale:
The money used for the [nome di un progetto] comes from the taxpayers and, therefore, the data should also be made public.
Non viene da un responsabile NASA, che ha una tradizione di politica liberale sulla diffusione pubblica di immagini e dati da sonde spaziali. E nemmeno dall'ESA, di impostazione occidentale ma più conservatrice e meno efficiente nella pubblicazione delle immagini.

È invece una dichiarazione di Ouyang Ziyuan, lo scienziato a capo del programma di esplorazione lunare cinese, a proposito della sonda spaziale Change'e 1 (segnalato da The Planetary Society Weblog).

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.