sabato 26 luglio 2008

Commissariamento ASI: un passo indietro per la comunicazione pubblica

Un paio di settimane fa, a metà luglio 2008, è stata commissariata l'Agenzia Spaziale Italiana (ASI). In poco più di un anno di incarico, il presidente uscente Giovanni Fabrizio Bignami aveva avviato un vasto piano di comunicazione pubblica.

La notizia del commissariamento è stata riferita da blog e forum online, ma non ce n'è ancora traccia sul sito dell'ASI. Un'agenzia che riceve ogni anno centinaia di milioni di Euro dei contribuenti non ha comunicazioni ufficiali su un atto così importante. Non è un buon segno per il futuro della comunicazione pubblica ASI.

2 commenti:

  1. Andrea Bernagozzi26 luglio 2008 15:52

    Caro avventuriero planetario,

    mi sento in colpa, perché nel post «Pseudoscienza in TV: l'approccio giornalistico è adeguato» avevo auspicato la programmazione di GF Bignami, un reality show sul lavoro all'ASI.

    Evidentemente l'ex presidente è stato nominato e ha perso la votazione.

    Saluti, Andrea

    RispondiElimina
  2. Caro Andrea, auguro a Bignami di partecipare a una fiction, Il conte di Monteasi. Ecco la trama: il presidente di una importante agenzia spaziale nazionale viene rimosso in seguito al commissariamento dell'ente. Ma il nostro eroe riceve un prestigioso incarico europeo (francese?), e tratta da una posizione di superiorità con chi l'ha sostituito.

    RispondiElimina

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.