domenica 20 luglio 2008

La fantascienza scoraggia l'interesse per lo spazio?

Phil Plait del blog Bad Astronomy commenta le affermazioni dell'astronauta Buzz Aldrin sul ruolo della fantascienza nel condizionare l'interesse per lo spazio.

Aldrin sostiene che film e telefilm troppo fantasiosi allontanano i giovani dal fascino dell'esplorazione spaziale, illudendoli con promesse e aspettative non realistiche lontane dalle possibilità reali. Accenna indirettamente a Star Trek e il teletrasporto, a cui preferisce storie basate su imprese vere come il film Apollo 13.

Plait osserva invece che proprio storie di fantascienza come Star Trek hanno ispirato molti astronauti, ingegneri e scienziati di Apollo e altri ambiziosi progetti spaziali. I giovani continuano a seguire la fantascienza? Ha ancora un ruolo nel favorire l'interesse per lo spazio?

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.