giovedì 11 gennaio 2007

I buchi neri sono gli impressionisti dell'astronomia

Pensa a un movimento artistico della pittura. Cosa ti viene in mente? Probabilmente gli impressionisti, Monet, Degas, Van Gogh... L'attenzione del pubblico e dei media è alta. Lo testimoniano il mercato dell'arte e le affollate mostre.

I buchi neri sono gli impressionisti dell'astronomia. Sono forse il tema preferito di chi si occupa di comunicazione dell'astronomia. Si pubblicano nuovi articoli e libri, e le iniziative sui buchi neri sono molto seguite. Aspettati domande sui buchi neri anche a conferenze ed eventi che non riguardano questo argomento.

Non so se l'interesse per i buchi neri rappresenti un desiderio di approfondimento o sia sintomo di un'attenzione superficiale e sporadica, legata soprattutto a temi di grande richiamo come gli oggetti mostruosi e le catastrofi. Mi chiedo quale comprensione possa avere il pubblico di fenomeni così insoliti se spesso non conosce i fenomeni astronomici di base e la struttura dell'universo.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.