domenica 28 gennaio 2007

Parla di scienza agli adulti senza dimenticare i bambini

Se organizzi un evento scientifico non specialistico per adulti, fra il pubblico ci saranno spesso alcuni bambini anche se si svolge di sera o sconsigli la partecipazione ai più piccoli. Tienine conto nell'organizzazione e nello svolgimento: puoi incoraggiare i bambini a interessarsi di scienza -- ed evitare che disturbino il resto del pubblico.

C'è una forte richiesta di iniziative di divulgazione scientifica per bambini. Non c'è da stupirsi: il pubblico dei musei scientifici, che offrono occasioni di apprendimento e intrattenimento, è in gran parte costituito da bambini.

Ecco qualche consiglio per parlare di scienza in presenza di bambini, un pubblico con interesse potenzialmente limitato e difficoltà di attenzione (alcuni consigli sono utili anche per gli adulti):
  • prima di iniziare fai presente agli accompagnatori che l'evento può non essere adatto ai bambini, in modo che possano decidere se restare o rinunciare
  • stimolane la curiosità con domande
  • coinvolgili nell'esposizione facendoli prendere parte a esperimenti o dimostrazioni
  • semplifica l'esposizione limitando l'uso di termini tecnici
  • riduci la durata dell'evento
  • metti a disposizione sedie o poltrone su cui i genitori possano far riposare o addormentare i più piccoli (altrimenti lo faranno sulle collezioni del tuo museo)
  • dai sempre la possibilità di lasciare il luogo dell'evento prima del previsto, anche se per esigenze logistiche i visitatori devono spostarsi in gruppo
Qualche altro suggerimento?

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.