domenica 7 gennaio 2007

I modelli meccanici di fenomeni naturali suscitano curiosità

Nell'era della multimedialità, è incredibile quanto interesse possa suscitare anche un semplice modello meccanico di un fenomeno naturale come un tellurio, una variante di orrery che riproduce i principali movimenti della Terra e della Luna.

In alcune manifestazioni astronomiche all'aperto organizzate dal Planetario di Milano mi sono occupato di stand in cui mostravo al pubblico un tellurio e altri semplici modelli. Il tellurio è un oggetto insolito che suscita una curiosità che non mi aspettavo. Adulti e bambini si fermano per esaminarlo: parlane e mostralo in funzione, servirà per vincere la loro timidezza e incoraggiare domande.

Altri modelli, per esempio globi celesti o dei pianeti, forniscono ulteriori spunti per parlare di astronomia. La gente chiede di conoscere su un globo lunare i luoghi di atterraggio delle missioni Apollo, su un globo celeste il proprio segno zodiacale (sic).

Questi modelli incuriosiscono anche i giornalisti, che vorranno intervistarti. Se è presente una troupe televisiva, chiederanno di riprenderti mentre illustri il modello. Preparati dunque in anticipo a spiegarne il funzionamento in 30 secondi.

Nessun commento:

Posta un commento

I commenti sono moderati e richiedono l'approvazione di Paolo Amoroso prima della pubblicazione. Paolo si riserva di rifiutare quelli contenenti spam, insulti, farneticazioni pseudoscientifiche, o che non sono appropriati secondo il suo insindacabile giudizio. Inviando il commento ti assumi la responsabilità del suo contenuto. Dopo la pubblicazione del commento Paolo non accetterà richieste di cancellazione.